X


Gli errori che uccidono le campagne di content marketing

Gli errori che uccidono le campagne di content marketing

I motori di ricerca aiutano ad ottenere più visitatori e lettori dei nostri contenuti, ma spesso dipende da noi se i motori di ricerca non ci affidano le prime posizioni del ranking nei risultati organici. Occorre quindi seguire alcuni accorgimenti per fare in modo che i motori di ricerca ci considerino e che i nostri sforzi nello scrivere contenuti non siano vani.

1. Contenuti troppo brevi

Secondo le ultime regole dell’algoritmo di Google, i contenuti lunghi sono premiati in quanto offrono più informazioni e soddisfano le esigenze degli utenti. Generalmente Google pensa che un contenuto lungo possa avere più possibilità di rispondere meglio alle domande degli utenti. Pertanto i contenuti brevi sono penalizzati nel ranking.

2. Scarse immagini o elementi decorativi

A nessuno piace vedere una pagina di solo testo. E’ difficile da leggere e non attira neanche alla lettura. Pertanto Google preferisce pagine in cui il testo è alternato alle immagini, ovviamente parliamo di immagini che accompagnino la lettura pertanto dovremo scegliere immagini che abbiano una coerenza col testo e soprattutto abituiamoci a nominare le immagini con ciò che esse rappresentano realmente.

3. Errori di testo

Gli errori possono scappare nella stesura di un testo ma a livello SEO essi sono un grosso problema, in quanto Google non capirà ciò che stiamo scrivendo, e daremo anche una brutta immagine all’utente, andando a intaccare la credibilità del nostro sito. Il consiglio è rileggere sempre attentamente ciò che abbiamo scritto e correggere gli errori.

4. Contenuti senza spazi

Conquistare l’attenzione del lettore è l’obiettivo del nostro contenuto. Se il lettore si stanca di leggere il nostro testo, non rimarrà sul sito e forse non ci tornerà più. Per rendere la lettura più comoda possibile è consigliabile andare a capo magari lasciando anche una linea di spazio per separare ogni paragrafo. Il testo molto fitto non coinvolge e stanca gli utenti.

5. Troppi link esterni

Per rendere il nostro testo credibile è sempre bene non esagerare con i link ipertestuali, soprattutto quelli che portano a siti esterni al nostro. Se usiamo troppi link perderemo lettori che si interesseranno a navigare per le pagine che gli offriamo come spunto e abbandoneranno inevitabilmente il nostro sito. Questo non vuol dire evitare completamente i link, anzi i link ai siti autorevoli daranno benefici anche al nostro sito. Si tratta solo di non esagerare.

6. Scarsa promozione

I nostri contenuti hanno bisogno di una adeguata promozione, ovvero scrivere un testo e sperare che le persone vengano a leggerlo senza che noi li attiriamo in qualche modo è un lusso destinato a pochi siti. Le campagne di promozione dei nostri articoli sono fondamentali, oggi più che mai soprattutto grazie allo strapotere dei social network che in questa direzione ci vengono in aiuto.

Alcune testimonianze

Ecco un paio di testimonianze.

Desideri sapere cosa pensano altre aziende di noi?

Sei nostro cliente o ci conosci?

Per noi ed i nostri futuri clienti è importante avere un tuo feedback. Lascia una tua testimonianza sul canale che preferisci

Richiedi il check up del tuo sito web

La nostra web agency ti fornirà il report gratuito quanto prima

Selezionare un servizio di interesse

12+8=
  Autorizzo al trattamento dei dati personali ai sensi e per gli effetti del D.Lgs. 196/03. Leggi informativa completa