X


Semplici consigli per creare una pubblicità efficace e gestire campagne online

Semplici consigli per creare una pubblicità efficace e gestire campagne online

Come si fa a creare una pubblicità efficace online? Si tratta di un compito piuttosto elaborato, ma non per questo impossibile da portare a termine, soprattutto se si sa come procedere e si hanno ben chiari in mente gli obiettivi che dovranno essere raggiunti. Quel che è certo è che occorre una progettazione accurata, basata su una pianificazione meticolosa che tenga in considerazione tutti gli aspetti che avranno un’influenza sulla campagna online. 

Per sapere come creare pubblicità di successo è indispensabile studiare in maniera attenta quella che in ambito marketing si definisce buyer persona: in pratica, si tratta di stilare un identikit del proprio cliente ideale.

L’analisi dei clienti

Per creare pubblicità efficaci e che restino bene in mente, non si può prescindere da una completa analisi dei clienti abituali, così da avere l’opportunità di strutturare una campagna che lasci il segno. Per tratteggiare la buyer persona di riferimento si può compiere una ricerca di mercato a partire dai propri clienti: con i sondaggi e le interviste si integrano i dati forniti dalle web analytics, raccogliendo il maggior numero di informazioni possibili. 
Chi crea una pubblicità deve pensare al target della propria campagna, ma questo è solo uno dei tanti aspetti su cui occorre riflettere. Altrettanto importante, infatti, è la selezione dell’obiettivo. Nel caso in cui si puntasse su un obiettivo sbagliato, non solo la pubblicità online sarebbe inutile, ma si finirebbe per perdere un sacco di tempo e, quindi, di soldi.

Un progetto chiaro in testa

Nel momento in cui ci si interroga su come fare una pubblicità su Internet occorre definire in anticipo lo scopo delle proprie ads decidendo chi dovrà vederle e pensando al tipo di azione che potrebbe essere compiuta di conseguenza. A questo punto si può pensare anche a scegliere un mezzo appropriato per la campagna. 
Nell’epoca in cui viviamo, i mezzi di comunicazione online a disposizione sono davvero tanti, e così chiunque ha la possibilità di puntare sul canale che ritiene più adeguato. L’importante è non confonderli e non pensare che l’uno vale l’altro: un conto è usare Facebook Ads e un conto è usare Google Ads. Ciascuna piattaforma, infatti, si caratterizza per specifiche caratteristiche e ha un funzionamento particolare. La differenza più significativa, comunque, è relativa al tipo di pubblico che si raggiunge.

Le grafiche

Nel creare una pubblicità è bene pensare anche alla componente grafica. I video e le immagini servono prima di tutto a catturare la curiosità degli utenti, e poi a fare in modo che la loro attenzione venga mantenuta costante per molto tempo. Quando si studia come fare una campagna pubblicitaria si deve essere consapevoli di come, da qualche anno a questa parte, l’utilizzo quasi indiscriminato della Rete ha favorito una costante riduzione della soglia di attenzione nella fruizione dei contenuti. La navigazione, soprattutto sui social network, è sempre più passiva. 
Le landing page sono comunque importanti: si tratta delle pagine di destinazione degli annunci che si trovano sui siti. Una landing page non deve essere interessante, ma serve alle conversioni: deve, cioè, trasformare il visitatore del sito in un cliente che sia propenso all’acquisto. Quindi, le grafiche devono essere spettacolari e attraenti, certo, ma rischiano di essere vanificate in mancanza di una landing page adeguata.

L’efficacia della pubblicità

Dopo aver capito come creare una campagna pubblicitaria, è importante anche monitorare il suo andamento, per verificare se stia o meno dando i risultati sperati. Infatti è importante misurare il successo di ciò che si è costruito, e questo è possibile solo tramite l’analisi delle web analytics. Se si è in cerca di certezze a proposito degli investimenti pubblicitari, l’andamento degli annunci va valutato nel tempo, sia quando la campagna è in corso sia quando essa termina.
Infatti, nulla vieta di intervenire in corso d’opera, effettuando delle modifiche se ci si accorge che qualcosa non sta andando come si vorrebbe e le performance sono inferiori alle attese. Monitorando in maniera costante le informazioni offerte dalle ads, è più semplice capire che cosa si dovrà fare in futuro per migliorare.

Le tempistiche

Ma quanto tempo ci vuole affinché una pubblicità online dia i suoi frutti? Il consiglio è di adottare una visione sul medio o lungo periodo, evitando di essere troppo impazienti. Il marketing online si articola in una serie di azioni la cui efficacia non può essere limitata a una sola pubblicità. Può essere che i primi risultati siano esaltanti, ma questo non vuol dire che lo saranno anche in futuro. 

La strategia di marketing nel mondo digitale deve essere strutturata lungo una serie di fasi, proprio come si farebbe con un piano di marketing non online.

Adesso vale la pena di visitare i servizi di www.sharetips.app, per mettere a frutto tutto quello che hai imparato leggendo questo articolo!

Hai un'Azienda o sei un professionista?

Hai un'Azienda o sei un professionista?

Desideri creare una reputazione positiva online?

Scopri come potrai far parlare bene di te i tuoi clienti grazie a SHAREtips

Sei un influencer?

Sei un influencer?

Utilizzi i canali social? Facebook, Instagram, YouTube o scrivi su dei Blog?

Sai quanto potresti guadagnare online e crearti una rendita aiutando le Aziende a creare una pubblicità virale online?

Richiedi il check up del tuo sito web

La nostra web agency ti fornirà il report gratuito quanto prima

Selezionare un servizio di interesse

9+12=
  Autorizzo al trattamento dei dati personali ai sensi e per gli effetti del D.Lgs. 196/03. Leggi informativa completa