X


Come definire una corretta strategia SEO

Come definire una corretta strategia SEO

Si potrebbe dire che le vie del SEO sono infinite, questo perché in base ai dati in possesso e ai risultati che si vogliono ottenere, le soluzioni sono tantissime. Non esiste quindi una strategia SEO universale ma dipende dalla meta che si vuole raggiungere e in quale settore si sta operando, in certi casi infatti i backlink sono utili, in altri bisogna attuare politiche di social media marketing. La strada migliore è quella che tiene conto di tutti gli attori in gioco e ovviamente il mercato di riferimento. Per prima cosa occorre innanzitutto effettuare un’analisi delle abitudini di ricerca, inoltre bisogna analizzare il grado di competizione online e infine analizzare a livello tecnico anche il sito web. Solo dopo queste attività è possibile definire le strategie possibili. 

In prima istanza bisogna individuare quali sono le giuste parole chiave per ottenere visibilità dalle ricerche. Quale parola chiave è meglio usare tra “orecchini” e “orecchini di perla online”? Il primo termine sicuramente genera molto traffico ma il secondo è sicuramente più orientato alla conversione e quindi a generare denaro e profitti per il cliente. Data la vastità del web se saremo in grado di effettuare una corretta analisi delle abitudini di ricerca sarà possibile capire quali sono i termini più convenienti da usare per generare traffico verso il proprio sito. 

Per quanto riguarda il grado di competizione online occorre analizzare bene quale sia il settore in cui si opera e capire se esso è già saturo sul web o se abbiamo possibilità di emergere nelle ricerche. Per analizzare i competitor occorre definire una lista di parole chiave ad alto traffico, cerchiamo questi termini specifici e strategici e vediamo quali sono i risultati nei motori di ricerca. 

Ci serve capire anche se gli annunci AdWords tolgono molto spazio alle ricerche organiche, se i risultati locali sono molto visibili e quali sono i siti che appaiono in prima pagina. Identifichiamo quindi i competitor più ricorrenti e se i loro siti sono solo siti informativi. Ora valutiamo la forza e l’authority di questi siti competitor e cerchiamo di capire qual è la strategia che hanno messo in atto, se magari usano anche canali social.

Una volta appurata la competitività del nostro settore bisogna individuare i punti deboli del nostro sito, quindi trovare errori di link interni, evidenziare compilazioni errate dei tag rilevanti per il SEO e capire se la mappa del nostro sito è utile a Google in termini di indicizzazione. Questi passaggi sono fondamentali per evitare che Google ci penalizzi nelle ricerche. 

Ora che abbiamo tutti i dati che ci servono e abbiamo perfezionato il nostro sito eliminando tutto ciò che poteva penalizzarci possiamo definire le strategie vere e proprie. Avendo analizzato i siti concorrenti potremmo rafforzare il nostro puntando su tutti quegli aspetti che gli altri siti sono in difetto come ad esempio numero di pagine indicizzate. Inoltre dovremmo definire una strategia di content generation tenendo conto del proprio mercato e quindi pensando a quale sia la giusta frequenza di pubblicazione degli articoli, la lunghezza e la specificità. Definiremo poi una strategia di content sharing sfruttando le nozioni che abbiamo imparato dai nostri competitor e usando magari anche i canali che i competitor non hanno usato. Infine se definiremo degli obiettivi e dei tempi entro i quali raggiungere risultati sarà più semplice anche per noi capire se il lavoro che stiamo facendo sarà giusto o no. 

Alcune testimonianze

Ecco un paio di testimonianze.

Desideri sapere cosa pensano altre aziende di noi?

Sei nostro cliente o ci conosci?

Per noi ed i nostri futuri clienti è importante avere un tuo feedback. Lascia una tua testimonianza sul canale che preferisci

Richiedi il check up del tuo sito web

La nostra web agency ti fornirà il report gratuito quanto prima

Selezionare un servizio di interesse

11+8=
  Autorizzo al trattamento dei dati personali ai sensi e per gli effetti del D.Lgs. 196/03. Leggi informativa completa