X


L’e-commerce e l’importanza di un contratto di vendita ad hoc

L’e-commerce e l’importanza di un contratto di vendita ad hoc

L’E-commerce è sicuramente una modalità di vendita molto rinomata ed utilizzata nel presente che si appresta a primeggiare indubbiamente nel futuro.
Consiste in concreto nella vendita effettuata per via elettronica e può avere ad oggetto sia beni da distribuire all’ingrosso e/o al dettaglio, sia servizi.
Rispetto al classico concetto di vendita tradizionale, questa nuova tipologia di commercio presenta notevoli vantaggi per l’impresa quali ad esempio, l’allargamento del bacino di utenza, non più strettamente legato al territorio visto che potranno affluire clienti al di fuori del materiale raggio di azione dell’attività, estendendosi a tutto il territorio italiano e anche oltre, ma si pensi in aggiunta all’apertura 24 ore su 24, 7 giorni su 7, in quanto il cliente potrà acquistare in qualunque momento senza dover dipendere dagli orari di apertura/ chiusura del negozio o dalla necessità di avere il tempo e la voglia di doversi materialmente recare in loco. Il tutto senza costi di gestione: dal personale, alle utenze da pagare per tenere aperta un’azienda con una tale continuità; ed ancora, la concreta possibilità di vendere il prodotto a prezzi concorrenziali visto che si riducono notevolmente i prezzi della rete distributiva (si pensi anche ad esempio, al risparmio del tempo materiale che ogni cliente occupa per portare a conclusione un acquisto e che va a discapito del cliente successivo, che magari, stanco di aspettare, si recherà altrove). Perché tutti questi vantaggi si realizzino in concreto è necessario che un avvocato rediga il contratto di e-commerce che poi non è altro che il contratto che il cliente sottoscrive al momento dell’acquisto.
Diffidate dai prototipi di contratti che trovate on line in quanto, nella migliore delle ipotesi in cui siano davvero redatti secondo le norme di legge, non è detto che siano conformi alla normativa attuale in quanto possono essere stati concepiti e predisposti anche anni fa e considerate poi che saranno sempre ovviamente generici, non è detto quindi che vadano bene per ogni tipo di attività esercitata (si pensi ad esempio, alla differenza a priori di una vendita al dettaglio, rispetto ad una all’ingrosso, che ha notevoli risvolti anche per quanto attiene la relativa regolamentazione giuridica). Il compito dell’avvocato sarà quello di ipotizzare tutte le possibili problematiche nascenti dall’attività commerciale on line e regolamentarle partendo proprio dalla peculiarità della vostra azienda, di modo che, in base allo specifico tipo di attività commerciale da voi svolta, il legale possa prefigurarsi qualunque problematica possibile in cui possiate ritrovarvi in futuro e regolamentarla nel contratto, di modo che l’impresa eviti a priori di poter essere coinvolta in future cause giudiziarie che oltre a far perdere serenità e tempo, comportano anche un notevole dispendio economico.

 

Avvocato Pierangela Immordino