X


Headers: Siti web e SEO

Headers: Siti web e SEO

Quando la H1, H2, H3 e le altre headers sono fondamentali per la SEO e l'ottimizzazione dei contenuti di un sito web per posizionare il sito internet in prima pagina sui motori di ricerca, sempre più spesso vengono dimenticate o sottovalutate.

Definizione.

Le headers sono i titoli dei paragrafi, che vengono utilizzati per indicare il tema trattato in quel determinato punto del testo. Hanno una grande importanza per la SEO, poiché contribuiscono a definire il topic di un articolo/pagina web e a classificarlo nei risultati di ricerca.

Come funziona.

La SEO e l'ottimizzazione dei contenuti di un sito web sono fondamentali per posizionare il sito internet in prima pagina sui motori di ricerca. La header 1 (H1), la header 2 (H2), la header 3 (H3) e tutte le altre headers sono importantissime per indicizzare i contenuti del sito e renderli visibili ai motori di ricerca.

Perché funziona.

Utilizzando le giuste headers (H1, H2, H3), è possibile migliorare notevolmente il posizionamento di un sito internet sui motori di ricerca. Questo perché i motori di ricerca riconoscono le headers come segnali importanti per valutare la qualità dei contenuti di un sito. Quindi, utilizzando le headers opportunamente, è possibile indicare ai motori di ricerca quali sono i contenuti più rilevanti del proprio sito.

Come attuare.

Le headers sono importanti, ma non bisogna esagerare. Usarle in modo appropriato può davvero aiutare il tuo sito ad apparire in cima ai risultati di ricerca.

Ciò significa che dovrai dedicare del tempo a ottimizzarle per i motori di ricerca, in modo da assicurarti che contengano le parole chiave e le frasi che i tuoi potenziali clienti stanno cercando.

Inoltre, dovrai fare in modo che le tue headers siano il più semplici e dirette possibile, in modo che i lettori possano comprenderli facilmente. Se stai cercando di raggiungere un pubblico di non madrelingua, questo è ancora più importante.

In sintesi, dedicare del tempo alla creazione di headers ottimizzate per i motori di ricerca può davvero aiutare il tuo sito ad apparire in cima ai risultati di ricerca. Tuttavia, è importante non esagerare e assicurarsi che le headers siano semplici e dirette.

Casi pratici.

SEO e headers sono fondamentali per l'ottimizzazione dei contenuti di un sito web. Pensate a una pagina senza titolo, senza sottotitoli, senza paragrafi... quanto sarebbe difficile da leggere? Soprattutto per i motori di ricerca! Ecco perché è importante inserire correttamente le headers nei propri contenuti, in modo da rendere più semplice la lettura e migliorare il posizionamento del sito sui motori di ricerca.

Quante headers si possono utilizzare?

Le headers a disposizione vanno dalla H1 alla H6, ma ciascuna di queste headers ha regole ed impiego differente all'interno della pagina.

H1: il titolo principale della pagina

Innanzitutto è fondamentale che di H1 ce ne sia sempre e solo una, quindi utilizzare il tag H1 più di una volta all'interno della medesima pagina web, è un grave errore per la SEO.

L'H1 è consigliato che sia il maggiormente possibile in linea con il Meta Title della pagina web e con l'argomento della pagina per essere maggiormente efficace.

H2: il titolo dei differenti argomenti trattati nella pagina

Di H2 se ne possono avere quante se ne desiderano e servono per suddividere le tematiche trattate nella pagina. Ha una discreta importanza e deve essere utilizzato con coerenza.

H3: sottotitoli per approfondire ciascun argomento

Le H3 hanno la funzione di suddivisione di ciascun differente argomento e spesso vengono utilizzati su contenuti non particolarmente lunghi.

H4, H5, H6: valide headers per contenuti lunghi. Ma come utilizzarli nei siti web?

In un articolo molto lungo di un blog, potrebbe sentirsi la necessità di utilizzare anche le headers dalla 4 alla 6, ma in un sito web, magari in un sito Corporate o un e-commerce è importante utilizzarle?

Certamente sì. Ogni pagina web, all'interno di un sito ha informazioni specifiche sulla pagina e su argomenti importanti e correlati, ma anche collegamenti ad informazioni secondarie che si desiderano collegare.

Ad esempio in un sito e-commerce si potrebbe dover collegare categorie di prodotti in una pagina, e quindi si potrebbe utilizzare per il titolo ed il sottotitolo e la descrizione, rispettivamente le H3, H5 e H6.

Schermata-2022-08-09-alle-14.10.52.png

Oltre ovviamente visualizzare prodotti e per ciascun prodotto mostrare il nome del prodotto e il marchio, quindi utilizzare rispettivamente le H4 e H6.

Schermata-2022-08-09-alle-14.10.37.png

In un sito Corporate potrebbe essere necessario collegare delle pagine principali in una slide, quindi è consigliato mostrare titolo, sottotitolo e descrizione, utilizzando rispettivamente le h3, h4, p.

Schermata-2022-08-09-alle-14.17.38.png

O suddividere in sottopagine alcune pagine principali, utilizzando dei riquadri TAB, ciascuno contenente titolo, sottotitolo e descrizione, rispettivamente utilizzando H3, H4 e H5.

Schermata-2022-08-09-alle-14.18.47.png

Le differenti situazioni di utilizzo possono essere tante, ma certamente utilizzare le headers è corretto e fa la differenza. 

Se desideri scoprire il posizionamento attuale del tuo sito web e comprendere come migliorarne la visibilità puoi: visitare il sito della nostra web agency e contattarmi tramite whatsapp al 334.9890342 per informazioni o pianificare una call online quando ti è più comodo.

Alcune testimonianze

Ecco un paio di testimonianze.

Desideri sapere cosa pensano altre aziende di noi?

Sei nostro cliente o ci conosci?

Per noi ed i nostri futuri clienti è importante avere un tuo feedback. Lascia una tua testimonianza sul canale che preferisci

Richiedi il check up del tuo sito web

La nostra web agency ti fornirà il report gratuito quanto prima

Selezionare un servizio di interesse

7+5=
  Autorizzo al trattamento dei dati personali ai sensi e per gli effetti del D.Lgs. 196/03. Leggi informativa completa